366/5039177
Il servizio é attivo dalle 9 alle 19
MIGLIOR PREZZO GARANTITO

Sul nostro sito vi garantiamo la miglior tariffa del web, se riuscirete a trovare un prezzo piu basso prenotabile on line per lo stesso periodo e per la stessa tipologia di camera su un altro sito, vi chiediamo gentilmente di contattarci, vi applicheremo lo stesso prezzo e inoltre avrete delle condizioni esclusive.

OMAGGI ESCLUSIVI SOLO SE PRENOTI DA QUESTO SITO:

Per chi arriva in auto 40% di sconto sulla tariffa del nostro parcheggio privato

Connessione gratuita Internet WI-FI per tutto il tempo del tuo soggiorno, in hotel e in camera: naviga come vuoi, dove vuoi, quando vuoi!

Upgrade nella camera superiore
Il nostro responsabile di ricevimento, quando possibile, sceglierà sempre la camera disponibile migliore per le esigenze dei nostri ospiti.

BOOKING ONLINE
Ospiti camera #2
Ospiti camera #3
Ospiti camera #4
Bologna che pochi ricordano
La dolce vita
Il portico del Pavaglione

La dolce vita

Affacciato su Piazza Maggiore, proprio di fronte a Palazzo D’Accursio, sede del comune, e a lato della Basilica di San Petronio, il Pavaglione a Bologna è il portico per antonomasia. Con le sue trenta arcate, si estende dal Palazzo dei Banchi, seguendo per 139 metri via dell’Archiginnasio, fino alla Piazza Galvani ed alla Via Farini. Decoro ed ornamento di una delle zone più belle ed affascinanti del centro storico, la loggia è da sempre sinonimo di passeggio elegante e salotto buono della città.   
 
Siamo nel quindicesimo secolo, e Bologna è la città della seta. La qualità dei nostri tessuti è senza pari in Europa, tale da competere con le più pregiate sete orientali. Prodotta nei mulini bolognesi, il cui meccanismo è un segreto industriale gelosamente custodito pena l’impiccagione o lo squartamento del traditore, la nostra seta, trasparente e leggerissima, ma resistente è alla conquista del mercato internazionale. A partire dal 1449, una volta all’anno, Piazza Galvani ospita la fiera dei bachi da seta. Il tendone che protegge i banchi del fiorente mercato è chiamato pavaglione, dal francese papillon (farfalla) o più probabilmente pavillon (tenda). E così, dal 1568 anno in cui il Vignola, celebre architetto di quei tempi, ne ha terminato la costruzione, il porticato viene riconosciuto come il Pavaglione, in dialetto, il Pavajan.               
 
Per i bolognesi è il portico dello struscio di classe. E’ la loggia dello shopping esclusivo, delle belle boutiques di un tempo e dei negozi alla moda dei giorni nostri. E’ il portico degli appuntamenti, degli incontri, un luogo di ritrovo d’eccezione. Quando l’Archiginnasio, attuale sede della biblioteca comunale, non era ancora neanche città universitaria, il Pavaglione era disseminato di osterie e locali chiusi dove era facile trovare ogni genere di divertimento. Con il tempo, anche per il volere dei governatori che non amavano quelle allegre compagnie, le osterie sono state chiuse e sostituite da bar e locali esclusivi. È il portico degli intellettuali, fulcro della vita culturale, punto di ritrovo di poeti, letterati, studiosi ed artisti. E’ il portico della Zanichelli, casa editrice e libreria, cenacolo della cultura bolognese, in un tempo in cui a Bologna molti intellettuali da ogni dove convenivano.
 
Fondata nel 1866 dal capostipite Nicola, nato a Modena da un’umile famiglia di editori, la libreria, situata nello storico palazzo di piazza Galvani, edita a e pubblica ottime edizioni di insigni scrittori. A nome Zanichelli esce la prima traduzione italiana dell’opera di Darwin ed il primo libro di Carducci. Vengono pubblicati testi dei migliori autori e studiosi locali, di filosofi, di divulgatori scientifici e giuristi. La Zanichelli diventa presto la libreria del Pavaglione. Nelle sue vetrine vengono esposti i migliori saggi e studi classici per medici, avvocati, liberi professionisti, ma anche ogni fresca lettura per le signore della buona società sempre in attesa delle ultime novità. E la libreria stessa diventa vetrina culturale della città. Non di rado Giosuè Carducci si trova in libreria a discutere con gli amici davanti ad un bicchiere di buon lambrusco. Spesso lo si vede nella saletta del retrobottega, a lui poi dedicata ed ancora visitabile, “chino su di un libro aperto” intento a lavorare, a correggere bozze, a leggere quotidiani e libri, a dedicarsi alla sua fitta corrispondenza. Ed è proprio qui, all’interno della libreria che all’inizio del secolo scorso, Giosuè Carducci incontra Gabriele D’Annunzio, due autori di calibro internazionale, uno l’evoluzione letteraria dell’altro.
 
E’ il portico della dolce vita, il Pavaglione. In una cronaca di quegli anni, il famoso commediografo petroniano Alfredo Testoni, racconta che alla mattina sotto al portico dell’Archiginnasio si assiste ad una grande circolazione di sartine dirette al lavoro, seguita poi dall’uscita di professori e studenti. Per i primi è d’obbligo la pausa alla Zanichelli. Per i giovani sarà sufficiente una sosta dal tabaccaio per accendersi una virginia in compagnia all’angolo del portico. Passate le due, dopo il pranzo, il pubblico di frequentatori del portico ancora cambia. È il turno dei signori eleganti intenti in conquiste e delle belle signore impegnate in acquisti. Ed alle quattro del pomeriggio, comincia la passeggiata della borghesia. E’ l’ora del vermouth al negozio Majani, ed all’angolo con via Farini si formano i primi gruppi di giovanotti eleganti.
 
E’ passato più di un secolo da quegli anni, e le mansioni di chi al mattino percorre il portico di fretta sono certamente cambiate; di sicuro, molti negozi hanno chiuso, ed i locali sono passati di gestione in gestione, ed anche la Zanichelli è gestita dalla più moderna e flessibile Feltrinelli; sono cambiate le mode, le abitudini ed i costumi, ma senza dubbio, il Pavaglione, ancora oggi, per i bolognesi e per i turisti, è il portico delle meraviglie.
"A pochi passi dal centro"
L'hotel è situato a poche vie dal centro, dieci minuti dalla via principale. È dotato di parcheggio all'aperto, ma custodito da un cancello elettrico e deve essere prenotato. Le camere sono confortevoli, arredate in modo piacevole e funzionale, dotate di cassaforte, climatizzatore e bagno privato con box doccia, asciugacapelli e scaldabagno. Il tutto è pulito e ben curato. La colazione è a buffet con buona scelta tra dolce e salato, succhi di frutta, tè, caffè, latte, cioccolato... dolci di buona fattura. Lo staff dell'hotel è veramente gentile e ben disposto ad accogliere le esigenze del cliente. La posizione dell'hotel è al riparo da rumori molesti, una via decisamente tranquilla. Esperienza positiva e sicuramente da ripetere.



carlac134

"Comodo per la sua posizione centrale"
L'accoglienza è stata assolutamente cordiale. Sebbene il chek-in fosse dalle 15, ho telefonato prima delle 13 per sapere se avrei potuto posteggiare in anticipo, e mi hanno assicurato che non solo potevo recarmi subito per parcheggiare, ma che anche l'appartamento sarebbe stato già pronto. Il monolocale è a pochi metri dalla sede dell'albergo e affaccia su un grazioso cortile. E' decisamente spazioso. La cucina è ben attrezzata. Bello il bagno. Un grande letto, divano, poltrona, TV, impianto stereo completano l'appartamento. Il pavimento è di parquet. Unico inconveniente un sottile rumore di fondo (forse il frigo) e la calderina che si accende con frequenza, forse perché in bagno funziona ancora il riscaldamento. Comunque, se dovessi tornare a Bologna, non esiterei a fare la stessa scelta.



Giovanni

"Il personale veramente simpatico, disponibile e professionale."
Il personale veramente simpatico, disponibile e professionale. La posizione è ottima, vicino alla stazione dei treni e vicinissimo al centro di Bologna. La colazione abbondante e buona. La camera nuovissima sia come struttura che arredi. Un po brutto l'esterno. Arrivando non fa una bellissima impressione ma una volta in camera merita proprio. Assolutamente da consigliare.



Giovanni

"Una scoperta"
L'Hotel è in centro e a 10 minuti a piedi dalla stazione. La Wi-Fi è gratuita e la colazione è variegata. Non è nuovo, ma è molto pulito e la camera è silenziosa e confortevole. Il personale di questo Hotel è stata una vera scoperta: tutti squisitamente gentilissimi! All'arrivo ho avuto bisogno di cambiare la tipologia della camera senza preavviso e il personale ha fatto il possibile, è stato molto flessibile e davvero carino. Veniamo spesso a Bologna e torneremo qui perchè ci siamo sentiti davvero accolti!



Sara

Martedì 17 Ottobre 2017
Parzialmente nuvoloso

Min 9° - Max 18°
Mercoledì 18 Ottobre 2017
Sereno

Min 5° - Max 18°
Giovedì 19 Ottobre 2017
Sereno

Min 5° - Max 18°
Venerdì 20 Ottobre 2017
Sereno

Min 6° - Max 20°
Sabato 21 Ottobre 2017
Nuvoloso

Min 7° - Max 17°
Domenica 22 Ottobre 2017
Nuvoloso

Min 7° - Max 17°
Lunedì 23 Ottobre 2017
Nuvoloso

Min 5° - Max 17°
+39 051/247926
info@nuovohoteldelporto.com
OFFERTE SPECIALI
+39 051/247926
info@nuovohoteldelporto.com
Richiedi informazioni!
Ligabue
Bologna, Unipol Arena 27 e 28 Ottobre
ARTEFIERA
Bologna Fiera, 17-18 Gennaio
BOLOGNA COM'ERA
Richiedi informazioni!
NEWSLETTER!       INSERISCI LA TUA EMAIL, RICEVERAI IN ANTEPRIMA OFFERTE ED EVENTI
iscriviti!
Richiedi informazioni
* Nome e Cognome:
Arrivo:
N.
Adulti:
Età
Bambino 1:
* E-mail:
Partenza:
Età
Bambino 2:
Età
Bambino 3:
Telefono:
Sistemazione:

Nazione:

Richieste particolari:
Campi obbligatori *
Follow us on facebook
Nuovo Hotel Del Porto Via Del Porto, 6 - 40122 Bologna (Bo)
Tel. +39 051/247926 - Fax +39 051/247386
E-mail: info@nuovohoteldelporto.com
Credits TITANKA! Spa © 2013